Caterina

CATERINA   (Kate l’autrice della poesia, non era capace di parlare e fu vista per caso scrivere. Dopo la sua morte, il suo armadietto in ospedale, fu svuotato e fu trovata questa poesia,)…….   Che cosa vedete infermieri,cosa vedete? Pensate quando mi guardate a una vecchia signora bisbetica non molto saggia insicura nei suoi gesti quotidiani con gli occhi persi … Continua a leggere

Le ferite dell’indifferenza

C’è chi dice che le ferite si aprono di notte. Si aprono anche di giorno, quando ti fermi ad osservare per capire. Ma  l’indifferenza  fa capire molto poco sai? Se è vero che le parole feriscono, molto spesso a ferire è pure il silenzio. Siamo viaggiatori  solitari, con bagaglio più o meno pesante. Ecco cosa siamo. Viaggiatori persi nel mare … Continua a leggere

Ch’io sia la fascia

Ch ‘io sia la fascia che la fronte ti cinge, così vicino ai tuoi pensieri, ch ‘io sia il grano di mais, frantumato dai tuoi denti selvaggi… Ch ‘io sia al tuo collo il turchese caldo della tempesta del tuo sangue. ch ‘io sia la lana del telaio che scivola fra le tue dita… Ch ‘io sia la veste che … Continua a leggere